Magie della Puglia: ad Avetrana tra ulivi secolari, monumenti e un salto nel passato.

In bicicletta tra le distese di ulivi e l’omaggio al “Barone”, con l’inaugurazione della prima giornata dedicata all’olio extra-vergine di oliva organizzata dalla pro-loco di Avetrana. Gran finale con il corteo storico in abito d’epoca.

AVETRANA – La giornata interamente dedicata ad Avetrana, la cittadina più a est della provincia di Taranto, è stata memorabile.

signore, a bordo!

La pro-loco cittadina ha voluto organizzare la giornata dedicata all’olio extra-vergine che è iniziata con un giro in calesse ed è proseguita con la degustazione dei prodotti del territorio, negli stand allestiti nel Torrione del XIV secolo che è stato anche teatro della commovente cerimonia con la quale i bambini della scuola “Giovanni XXIII” hanno accolto le Ambasciatrici del Progresso consegnando loro un ramoscello d’ulivo, universale simbolo di pace, sulle note di “We are the world” e dell’inno di Mameli.

in bici tra le campagne di Avetrana

Una salutare ciclo-passeggiata attraverso le campagne e una foto col “Barone”, l’ulivo millenario nella tenuta Fellicchie, prima di affacciarsi sul mare di Torre Columena, è servita a bruciare un po’ delle tante calorie guadagnate col pranzo a Marina Piccola.

il “Barone”, ulivo ultra-millenario

All’imbrunire migliaia di persone hanno seguito il corteo storico nel quale le concorrenti hanno sfilato indossando gli abiti medievali messi a disposizione dalle associazioni “Terra Nostra” di Fragagnano e “Emmaus” di Maruggio, precedute da centinaia di figuranti e dagli sbandieratori di Oria, e scortate da arcieri, tamburini e trombettieri.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *