Presentate alla stampa e al pubblico del centro commerciale di Taranto le 22 concorrenti. Giornalisti e clienti hanno affollato l’evento. Nel pomeriggio un corso sull’integrazione e i primi scatti di Antonio Zanata.

TARANTO – Centinaia di occhi curiosi hanno seguito con attenzione l’arrivo delle Ambasciatrici del Progresso che partecipano alla settima edizione di Miss Progress International. Agghindate come si conviene per una simile occasione, non potevano passare inosservate, fiere di indossare, oltre ad abiti eleganti, anche la fascia che ne indica il Paese di provenienza.

Al tavolo dei relatori hanno preso posto Mauro Tatulli, direttore del centro commerciale, Giusy Nobile (presidente) e Giuseppe Borrillo (direttore del concorso) in rappresentanza della squadra organizzativa, Maria D’Urso, addetta stampa, Eyra Baquero, la colombiana detentrice del titolo dello scorso anno e Fabio Millarte, presidente della locale sezione del WWF.

Ciascuna delle concorrenti ha poi salutato il pubblico che ha così avuto modo conoscere da vicino le rappresentanti dei cinque continenti.
Sulla via del rientro in al Grand Hotel dei Cavalieri, l’ormai consueta sosta presso la sede di Fiorino Srl, partner ufficiale dell’evento.

George sada con le concorrenti

Nel pomeriggio il corso dell’attore brasiliano George Sada dedicato all’integrazione e, in serata, cena in relax e inizio degli shooting di Antonio Zanata.

Antonio Zanata al lavoro